Santa Barbara a Rieti

La venerazione di Santa Barbara risale al X secolo, quando in seguito alle invasioni dei saraceni in Sabina, gli abitanti di Rieti decisero di porre in salvo le spoglie mortali della Martire conservate nel santuario di Scandriglia ormai in stato d’abbandono. Organizzarono  quindi una spedizione per trasportarne il corpo nella loro città dove le reliquie vennero solennemente poste sotto l’altare maggiore.

Nel 1365 il comune di Rieti decretò, in accordo con l’autorità ecclesiastica, la celebrazione del 4 dicembre come giorno festivo di precetto. Il 1 dicembre 1377 papa Gregorio XI confermò il culto e concesse alla Chiesa reatina particolari indulgenze per la festa della santa patrona.

All’interno della Cattedrale di Rieti, a partire dal  1651 fu intrapresa la realizzazione della cappella a lei dedicata e consacrata il 27 aprile 1806.

Sono molte le leggende che trattano la vita e il martirio della Santa onorata dal popolo di Rieti. Si racconta che Barbara, figlia del ricco e potente Dioscoro di Nicomedia, giunta dall’Oriente in Italia nel territorio di Numanzia, l’attuale Scandriglia, in Sabina, dopo esser stata sottoposta a crudeli tormenti  fu uccisa per mano del padre a causa della fervente fede che la legava al cristianesimo. 

I Festeggiamenti 2018:

  • Domenica 2 Dicembre 2018, ore 17.30 presso il Ponte Romano si svolgerà la processione di Santa Barbara sulle Acque del Fiume Velino;
  • Lunedì 3 Dicembre 2018, Vigilia della Santa Patrona, rituale “Apparsa di Santa Barbara”, apertura della Fiera Tradizionale ; Ore 18.00 Discorso alla Città del Vescovo Mons. Domenico Pompili, presso la Cattedrale.
  • Martedì 4 Dicembre 2018 , ore 9.30 Omaggio al Monumento dedicato ai caduti dei Vigili del Fuoco; Fiera Tradizionale ; ore 11.00 presso la Caserma dei Vigili del Fuoco di Rieti Celebrazione Eucaristica e saggi professionali; ore 18.00 Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Mons. Domenico Pompili, presso la Cattedrale.
Condividi e metti un like!